Esistono delle cellule staminali derivate dalla placente, note come cellule Cdx2, su cui i ricercatori USA dell’Icahn School of Medicine del Mount Sinai Hospital hanno condotto uno studio. Perché? Perché a quanto pare, queste, riescono a generare cellule cardiache sane dopo un infarto. Questo studio è stato pubblicato su Pnas …

Lo scompenso cardiaco colpisce il 20% degli anziani e le valvole dopo i 65 anni iniziano a dare segni di malfunzionamento. Sappiamo che la più frequente causa di morte è collegata proprio a malattie di origine aterosclerotica, cioè malattie coronariche; delle arterie periferiche; dell’aorta e della carotide. “Il cuore degli …

Gli atleti in Italia rischiano di meno la morte cardiaca improvvisa. Come mai? Ce lo spiega il calciatore Marco Di Vaio e Antonio Pelliccia, responsabile del reparto di cardiologia dell’Istituto di Medicina e Scienze dello Sport del CONI. Ne hanno parlato ad una tavola rotonda del Festival della Scienza Medica …

Respirare, un’attività che nella vita di tutti i giorni ci sembra così banale e automatica, assume una diversa importanza nella corsa. Respirare bene durante la corsa è di fondamentale importanza e spesso chi svolge questa attività, apparentemente facile, tende a sottovalutare questo aspetto. Il fatto di aver respirato tutta una …

Ce ne parla il Professor Michele Gulizia, Direttore di Cardiologia all’ospedale Garibaldi-Nesima di Catania e Presidente della fondazione per il Tuo cuore, in un’intervista rilasciata per Centrometeoitaliano.it. Il colesterolo è un marcatore prognostico della patologia aterosclerotica, cardiologica e cerebrale. Il deposito del colesterolo nelle arterie, specialmente nelle più piccole, ostruisce …

Parlando di cuore ferito, non intendiamo far riferimento ad una ferita emotiva ma ad una ferita vera e propria dell’organo vitale. Sembra strano e quasi surreale ma degli scienziati cinesi sono riusciti a creare una super colla bio, in grado di chiudere le ferite nel cuore evitando il sanguinamento potenzialmente …

La caffeina o teina o guaranina è un composto chimico che fu isolato dal tedesco Friedlieb Ferdinad Runge nel 1819 chiamandola “Kaffein”. Da allora ai giorni nostri vi è stata una crescita esponenziale nel consumo di alimenti che contengono questa sostanza. Possiamo trovarla, oltre che nel caffè anche nel tè, …

Un mistero mai svelato: l’elisir di lunga vita. Sul Journal of Internal Medicine è stato pubblicato uno studio che potrà aiutare i sognatori che sperano in una vita più lunga. “Si può” – ci confermano anche Maria Laura Bonaccio e Simona Costanzo, partecipanti alla ricerca sovrastante – “Dobbiamo adottare solo …

In Lombardia, nel 2016, si sono verificati 31 mila decessi per malattie del sistema circolatorio. Anche se questi numeri sono impressionanti, questo tasso è diminuito negli ultimi anni. Di questi 31 mila decessi, 9.584 sono attribuiti a malattie ischemiche del cuore. Tra queste ci sono le sindromi cronariche acute (Sca) …

Il mondo consuma sempre più alcol e questo rappresenta un fattore di rischio preoccupante per la salute del futuro. Un recente studio dell’università di Dresda, che si basa sui dati dell’Oms e del Global Burden of Diseases e pubblicato dalla rivista “Lancet”, afferma che questo trend continuerà almeno fino al …