Home»Curiosità»Attività fisica, meglio in gruppo o da soli?

Attività fisica, meglio in gruppo o da soli?

2
Shares
Pinterest Google+

Uno studio condotto dallo University of New England College of Osteopathic Medicine, pubblicato su The Journal of the American Osteopathic Association ha dimostrato che svolgendo attività fisica in gruppo è possibile ridurre i livelli di stress e migliorare la qualità di vita.

Gli studiosi hanno preso in esame 69 studenti di medicina, permettendo loro di selezionare un programma di esercizi della durata di dodici settimane, da svolgere sia all’interno di un gruppo che individualmente. Un ulteriore gruppo di controllo si è astenuto invece dall’attività fisica, eccetto per le passeggiate o l’utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto.

Ogni quattro settimane, i partecipanti hanno completato un sondaggio che chiedeva loro di valutare i livelli di stress percepito e la qualità della vita in tre categorie: mentale, fisica ed emotiva.

In coloro che hanno preso parte all’esercizio fisico di gruppo, almeno 30 minuti una volta a settimana, alla fine delle dodici settimane dell’esperimento i punteggi mensili medi hanno mostrato significativi miglioramenti in tutte e tre le misure di qualità della vita: mentale (12,6%), fisica (24,8%) ed emotiva (26%). I partecipanti hanno anche riportato una riduzione del 26,2% dei livelli di stress percepiti.

Coloro che hanno svolto attività fisica individualmente o con non più di due partner non hanno mostrato cambiamenti significativi in nessuna delle misure prese in esame, tranne che nella qualità mentale della vita (con un incremento dell’11%).

Allo stesso modo, nel gruppo di controllo non vi sono stati cambiamenti significativi.

Fonte: Ansa

Previous post

Dall' ISS i dati nazionali 2016 su salute percepita e depressione

Next post

Attività fisica intensa, quale beneficio potrebbe portare?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *