Home»Curiosità»Benefici dalla terra… e non parliamo di cibo!

Benefici dalla terra… e non parliamo di cibo!

0
Shares
Pinterest Google+

La Cristalloterapia, di antiche origini indiane, mira ad armonizzare e mantenere il benessere fisico, mentale e spirituale attraverso l’uso delle pietre che, posizionate in modo corretto su precisi punti del corpo umano, sarebbero in grado di emanare energie purificatrici. Fra le principali patologie che possono essere curate con questo sistema si segnalano stress, stati d’ansia e insonnia.

I cristalli e le pietre sono minerali presenti in natura e costituiscono la maggiore componente nel nostro pianeta e nell’universo. Sono strutture create dalla natura, capaci di riordinare e riequilibrare qualunque energia entri in contatto con essi.

A seconda della formazione si hanno effetti diversi sulla persona: se l’origine è primaria (da soluzioni magmatiche) si avrà un effetto sui processi di apprendimento e di maturazione; se è secondaria (per decomposizione) sarà influenzato lo stato di coscienza del proprio essere, con effetto diretto sui processi di cambiamento; nel caso infine di origine terziaria (dovuta ai processi metamorfici) si avranno dei mutamenti sullo stato interiore, con modifiche qualitative del proprio spirito.

 

La cristalloterapia: la terapia attraverso l’uso dei cristalli

La cristalloterapia si fonda sul presupposto secondo cui ogni corpo possiede un peculiare campo energetico. Noi stessi siamo fatti di energia e l’energia stessa pervade ogni cosa che l’uomo è in grado di assorbire e trasformare  attraverso i Chakra, porte di accesso del flusso energetico vitale del nostro corpo. Pur non avendo nessun riscontro scientifico, i principi terapeutici della cristalloterapia, condivisi anche da Yoga, Agopuntura e Ayurveda, non sono in contraddizione con la medicina.

Alcuni esempi di cristalli e pietre terapeutiche

I cristalli e le pietre assorbono ed emettono energia che cambia a seconda della loro forma, colore e componente chimica.

Alcuni esempi di cristalli e pietre terapeutiche:

  • occhio di tigre: vibra con i chakra inferiori e aiuta a sviluppare volontà e ottimismo;
  • smeraldo: il suo colore verde apporta l’energia tipica della natura, donando empatia e amorevolezza;
  • lapislazzuli: sono splendide pietre collegate da sempre alla spiritualità e alla regalità, migliorano la creatività e le capacità comunicative;
  • topazio: è un minerale legato all’energia calda del sole, conferisce a chi lo indossa praticità, ottimismo e allegria;
  • quarzo rosa: noto anche come pietra dell’amore, aiuta a superare vecchi dolori, a raggiungere una buona autostima e una piena accettazione di sé stessi.

 

Origini

Le proprietà di pietre e cristalli e la loro efficacia furono scoperte migliaia di anni fa. In molte delle più antiche civiltà, Egizia e Maya su tutte, questi cristalli venivano utilizzati durante le cerimonie, per divinare il futuro, come portafortuna e per la cura di specifici disturbi.

 

Per chi è utile

La cristalloterapia interviene a diversi livelli: fisico, emotivo, mentale e spirituale. La seduta non concerne esclusivamente la guarigione fisica, ma si snoda in un percorso basato sul sentire e sull’ascolto di sé.

La regolarizzazione energetica delle pietre si consiglia durante la gravidanza e in casi di eccessivo stress. La rimozione dei blocchi energetici tramite i cristalli spesso è coadiuvata da pratiche quali aromaterapia e Reiki.

La legge in Italia e all’estero

La cristalloterapia viene solitamente utilizzata da un naturopata, un operatore olistico competente in grado di  aiutare il soggetto a ritrovare in sé l’energia mentale e fisica per affrontare la malattia.

 

Curiosità

A ogni cristallo corrisponde un segno zodiacale, questo vuol dire che ad ogni segno zodiacale corrisponde una specifica gamma di disturbi?

Previous post

Frutto del Drago, tra leggenda e benessere

Next post

This is the most recent story.