Home»Tecnologie»Rischio botulismo: ecco come preparare le conserve in modo sicuro

Rischio botulismo: ecco come preparare le conserve in modo sicuro

0
Shares
Pinterest Google+

Il rischio Botulino. Oggi per risparmiare e avere una corretta alimentazione senza additivi si pensa a fare le conserve sottolio in casa. Ma bisogna stare molto attenti e seguire attentamente ogni passaggio. Il rischio è quello di contrarre il botulismo, un intossicazione causata da un batterio potentissimo resistente alle temperature elevate che può portare gravi conseguenze alla salute del nostro organismo. Ecco di cosa si tratta e come si prepara una conserva sottolio.
Che cos’è il botulismo nello specifico?

Il botulismo alimentare è una grave intossicazione dovuta alla presenza nell’alimento di tossine prodotte da un batterio chiamato Clostridium botulinum, che vive nel terreno e che può facilmente contaminare anche i funghi. Questo procedimento avviene durante la fase di conservazione degli alimenti non abbastanza acidi e in assenza di ossigeno, ossia nelle conserve sottolio a basso contenuto di aceto. Gli alimenti, pur contaminati, non presentano segni di alterazione e, di conseguenza, vengono consumati inconsapevolmente e avvelenano il nostro corpo. Si inducono così gravi sintomi di vario tipo: neurologici, alterazione della vista, difficoltà nella deglutizione e del linguaggio fino alla progressiva paralisi dei muscoli respiratori e alla morte.
La corretta preparazione delle conserve sottolio

Dopo aver pulito bene i funghi e tagliati a pezzi, bisogna sbollentarli per alcuni minuti in una pentola con acqua salata per metà, l’altra metà riempita di vino bianco e l’aggiunta di aromi e spezie. Dopo averli scolati e lasciati asciugare, si versano i funghi nei vasetti di vetro, preventivamente sterilizzati e ricoperti di olio. I barattoli, mai da riempire fino all’orlo, vengono poi ermeticamente chiusi, immersi in una pentola con acqua e sottoposti ad ebollizione (pastorizzazione) per un tempo variabile a seconda della loro grandezza.
Nel momento in cui verranno aperti i barattoli per la consumazione, bisogna controllare che non ci siano stati eventuali versamenti di liquido e/o la perdita del sottovuoto: in questo caso la conserva va buttata. Lo stesso discorso vale se presenta un colore e/o odore innaturale.

Previous post

Quali sono i sintomi del diabete?

Next post

Sanit-CardioRace, Giulia vince Apericuore: il Centro alberghiero Castel Fusano si aggiudica un defibrillatore

10 Comments

  1. 15/08/2018 at 19:47

    wow, awesome blog post. Fantastic.

  2. 07/09/2018 at 16:25

    Like!! I blog frequently and I really thank you for your content. The article has truly peaked my interest.

  3. It is in reality a great and useful piece of info. Thanks for sharing. 🙂

  4. 09/10/2018 at 18:07

    Perfectly composed articles , thankyou for information. 🙂

  5. 29/10/2018 at 15:36

    Woah! I’m really digging the template/theme of this blog. It’s simple, yet effective. A lot of times it’s challenging to get that “perfect balance” between user friendliness and appearance. I must say that you’ve done a excellent job with this. Additionally, the blog loads very fast for me on Opera. Superb Blog!

  6. 07/11/2018 at 11:23

    Superb blog you have here but I was wondering if you knew of any user discussion forums that cover the same topics talked about in this article? I’d really love to be a part of community where I can get feedback from other knowledgeable people that share the same interest. If you have any suggestions, please let me know. Thanks a lot!

  7. 11/11/2018 at 5:46

    Spot on with this write-up, I actually assume this web site needs rather more consideration. I’ll most likely be again to read rather more, thanks for that info.

  8. 12/11/2018 at 6:55

    Nice post. I learn one thing tougher on totally different blogs everyday. It will at all times be stimulating to learn content material from other writers and follow somewhat one thing from their store. I’d favor to use some with the content on my blog whether you don’t mind. Natually I’ll provide you with a link in your internet blog. Thanks for sharing.

  9. 13/11/2018 at 8:17

    hello!,I like your writing very much! share we communicate more about your article on AOL? I require a specialist on this area to solve my problem. Maybe that’s you! Looking forward to see you.

  10. 13/11/2018 at 10:14

    You made some decent points there. I appeared on the web for the issue and located most individuals will associate with with your website.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.