Home»Alimentazione»ALIMENTAZIONE POCO SANA? UN PERICOLO PER LA SALUTE

ALIMENTAZIONE POCO SANA? UN PERICOLO PER LA SALUTE

1
Shares
Pinterest Google+

Una tra le cause di morte più frequente al mondo è legata alla cattiva alimentazione. Basti pensare che 11 milioni di decessi all’anno sono attribuibili ad un’alimentazione scorretta e inadeguata, povera di cibi sani e ricca invece di cibo-spazzatura.

Queste cattive abitudini alimentari causano più morti del fumo di sigaretta, della pressione alta e di altri importanti fattori di rischio globali per la salute.

Un recente studio pubblicato sulla prestigiosa rivista medica “Lancet”, ha tentato di evidenziare il rapporto tra cibo e salute indipendentemente dal Paese di provenienza, dal genere, dall’età e dalle condizioni socio-economiche. I ricercatori hanno analizzato il Global Burden of Disease Study, la valutazione più completa delle principali cause di morte nel mondo, per stimare quanto spesso le abitudini alimentari nei vari Paesi stiano riducendo l’aspettativa di vita.

Dai risultati è emerso che in quasi tutti i 195 Paesi del mondo analizzati si mangiano quantità eccessive di cibi sbagliati e quantità troppo ridotte di cibi salutari. Le conseguenze della dieta scorretta hanno portato a registrare, nel 2017, 10,9 milioni di morti, le quali cause sono state: malattie cardiovascolari (9.497.300 di morti), seguite da cancro (913.100 morti) e diabete (338.700).

In confronto, nello stesso anno, il tabacco e la pressione alta sono risultati associati rispettivamente a 8 milioni e 10,4 milioni di decessi.

L’intento dello studio è stato quello di dimostrare come non solo il consumo di cibo spazzatura comporti un rischio per la salute, ma anche un basso consumo di cibi sani è un fattore importante da non sottovalutare.

Infatti, i fattori alimentari che più incidono sulla salute sono la scarsa assunzione di cibi salutari come cereali integrali, frutta e verdura (i quali sono considerati dei veri e propri cardioprotettivi), ma anche i bassi livelli di assunzione di frutta secca e semi, di fibre vegetali e grassi buoni (Omega-3).

Ciò che incide in modo negativo è soprattutto l’alto consumo di sale, il quale è considerato un nemico della salute cardiovascolare. Sotto accusa anche l’eccessivo consumo di carne rossa o processata, l’abbondanza di bevande zuccherate e di grassi animali.

Il nostro benessere deriva da quello di cui il corpo si nutre. Per avere una vita sana e il più possibile priva di malattie, è bene seguire un piano alimentare corretto e salutare.

 

Previous post

"PILLOLE DI NATURA": ECCO COME COMBATTERE LO STRESS

Next post

QUANTITA' DI CALORIE? NO, QUALITA'!