Home»Alimentazione»Radicchio: il viola che fa miracoli

Radicchio: il viola che fa miracoli

Ricchissimo di antiossidanti e povero di calorie. Biografia di un ortaggio virtuoso.

2
Shares
Pinterest Google+

Corri per il Cuore! Cardio Race 2019

Il radicchio, dal tipico colore autunnale, è un ortaggio ricco di qualità che si sposa bene con molti ingredienti, permettendoci di creare ricette di grande impatto e gusto.

E’ un ingrediente molto apprezzato in cucina perché si presenta in maniera variegata e ci permette perciò di spaziare e creare: il classico radicchio color viola, rosso, verde e anche bianco. I diversi colori indicano le diverse proprietà e gusto dell’ortaggio.

Dal vibrante colore viola, tipico di cibi quali la melagrana, il mirtillo, le melanzane, i fichi e molti altri, si evince la ricchezza di antiossidanti. E’ ormai noto che gli antiossidanti rallentino l’invecchiamento cellulare e gli effetti dell’età.

Il radicchio fornisce al nostro organismo importanti sali minerali come ferro, fosforo, magnesio, rame, zinco e manganese. È inoltre ricchissimo di fibre, perciò apporta benefici al sistema gastrointestinale. Le fibre, di cui è ricco, gli permettono di trattenere gli zuccheri presenti nel sangue, pertanto è perfetto per persone diabetiche. Grazie alla componente tipicamente amarognola, poi,  sostiene anche il fegato incoraggiando la produzione di bile.

Un ulteriore elemento presente in grande quantità nel radicchio è il calcio che, assieme alla vitamina K, offre un grande supporto alla densità ossea.

Anche il sistema cardiovascolare trae giovamento da una dieta ricca di radicchio che rafforza i vasi sanguigni.

Appena le temperature accennano a calare è buona norma fare belle scorpacciate di radicchio che, grazie alla vitamina C che contiene, rafforza il nostro sistema immunitario e ci rende meno esposti alle influenze stagionali.

Questo ortaggio virtuoso aiuta anche a conciliare il sonno e a combattere l’insonnia grazie al triptofano.

Come in tutte le cose “il troppo storpia sempre”, perciò non bisognerebbe eccedere nell’uso del radicchio in modo particolare se si ha un’ allergia al nichel, se si soffre di gastrite, di ulcera gastroduodenale o di calcoli e colecistite.

In caso di gravidanza, invece, bisognerebbe affidarsi ad un parere medico.

Per mantenere intatte tutte le proprietà di questo meraviglioso ortaggio sarebbe buona norma consumare il radicchio crudo, o non eccedere nella cottura.

Cotture eccessive disperdono tutte le proprietà benefiche delle materie prime che cuciniamo. In caso di dubbio è meglio lasciare le verdure e gli ortaggi croccanti. In questo modo manterremo inalterate tutte le preziose proprietà che madre natura ci mette a disposizione.

Siamo pronti ad inserire il radicchio nella nostra quotidianità?

Corri per il Cuore! Cardio Race 2019

 

cercando di creare l’idea di una famiglia sportiva che si aiuti e si sostenga.
Previous post

Ottobre si tinge di Rosa

Next post

Le App che ti salvano la vita