Home»Prevenzione»Topi in una scuola, quali sono i possibili rischi derivati dalla loro presenza?

Topi in una scuola, quali sono i possibili rischi derivati dalla loro presenza?

0
Shares
Pinterest Google+

E’ rimasta “Chiusa per topi” una materna comunale della periferia di Roma dopo la pausa estiva.

Nella scuola, assicura il Campidoglio, è stato effettuato un intervento di derattizzazione e la riapertura è prevista per lunedì prossimo, 25 settembre.

Ma quali sono i rischi dovuti alla presenza dei topi?

I roditori possono trasmettere, attraverso i parassiti che li infestano, molte malattie, tra le principali la schistosomiasi, che ogni anno infetta circa 40 milioni di persone, il tifo murino, la trichinellosi oltre ad altre 35 pericolose malattie.

La schistosomiasi tra i vari sintomi può portare lesioni ai tessuti, rash cutaneo, dermatiti, febbre, ingrandimento del fegato e cisti, può inoltre rimanere asintomatica per molto tempo e viene trasmessa attraverso la cute tramite contatti accidentali con acque dolci infestate da escrementi di topo.

Molto pericolosa e diffusa inoltre è la toxoplasmosi, che può essere trasmessa da morsi di pulci o pidocchi dei topi, porta sintomi tipici all’influenza ed è molto pericolosa per le donne gravide poiché può portare malformazioni nel feto e danni irreversibili alla vista del neonato.

E’ quindi consigliabile prestare sempre attenzione in caso di infestazione di topi, soprattutto durante la rimozione degli escrementi poiché smuovendoli si può disperdere nell’aria l’hantavirus, molto pericoloso se inalato dall’uomo.

 

Previous post

Coniugi morti per erba velenosa, quali sono i rischi del raccogliere erbe spontanee?

Next post

In aumento le violenze a carattere sessuale. Quali sono le conseguenze per le vittime?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *