stress

 
 

Come combattere lo stress da rientro con il cibo

stress-da-rientro-e-dieta

Riprendere le attività lavorative dopo le ferie è sempre difficile, ecco alcuni consigli per ripartire con più “sprint” grazie al cibo, combattendo il cosiddetto “stress da rientro”. Il consumo di alimenti ricchi di triptofano, l’amminoacido essenziale per la sintetizzazione della serotonina, anche conosciuta come l’ormone del buonumore, può essere molto d’aiuto per superare lo stress da rientro: ricordiamo ad esempio funghi, mandorle, biete, anacardi, uova, spinaci, cacao, latte, legumi e cereali Essenziale è l’idratazione, sia con l’acqua che con il consumo di frutta e verdura di stagione Limitare il consumo di alcoliciRead More


Stress da maturità? Ecco come affrontarla al meglio

maturità

Un aiuto importante per preparare il corpo e la mente alle prove d’esame arriva dall’ alimentazione. Secondo recenti ricerche, pare che il ferro e lo zinco siano elementi preziosi per dare all’organismo la forza e la lucidità necessari ad affrontare il periodo di intenso studio. Via libera allora a cereali, legumi, pasta, carne rossa, frutta, e una pausa dolce al giorno, senza esagerare, per ricaricare il cervello. Non esagerare con il caffè, servirà solo a non far chiudere occhio e mettere ancora più agitazione, meglio invece bere succhi di frutta, tisane rilassanti e fare pausaRead More


Quali benefici hanno gli animali da compagnia sui bambini?

XXXXX-1

Lo stress purtroppo non risparmia nemmeno i bambini, ma, per aiutarli a ridurlo, un animale da compagnia potrebbe essere un valido aiuto! Degli studi avevano dimostrato che cani e gatti aiutano gli adulti a ridurre lo stress, quindi per verificare se lo stesso accade per i bambini, i ricercatori dell’Università della Florida (UF) di Gainesville, guidati da Darlene Kertes, del dipartimento di psicologia, hanno selezionato per il loro studio circa 100 bimbi tra i 7 e i 12 anni. Per testare i livelli di stress, i ricercatori hanno dovuto aumentare i loroRead More


Come possiamo aiutare gli occhi “sotto stress” a causa del pc?

occhi-stanchi

Secondo gli esperti dell’Osservatorio Sanpellegrino, “uno dei sintomi di disidratazione è legato all’aspetto degli occhi, che possono apparire infossati nelle orbite”. Questo a causa dello stress a cui sono sottoposti gli occhi quotidianamente, per l’abuso di pc e smartphone. Per Alessandro Zanasi, esperto dell’Osservatorio e membro della International Stockholm Water Foundation, “bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno senza aspettare lo stimolo della sete può avere un’azione di prevenzione. L’acqua ha un ruolo cruciale per il corretto funzionamento di retina e vitreo, elemento che si trova tra il cristallinoRead More


Frutta e verdura possono aiutarci contro lo stress?

Verdura-e-frutta

 Il consumo di frutta e verdura oltre ad essere molto salutare per il nostro fisico è un potente anti-stress, soprattutto per le donne. Questi sono i risultati di un’ampio studio australiano, dell’Università di Sidney, pubblicato sulla rivista British Medical Journal Open, durante il quale i ricercatori hanno preso in esame 60mila australiani, di un’età media di 45 anni, analizzando i dati relativi al consumo di frutta e verdura e quelli riguardanti i livelli di stress in due momenti diversi: nel biennio 2006-2008 e poi successivamente nel 2010. E’ emerso che in generale chiRead More


Quali alimenti scegliere per una cena anti-stress?

verdure--studio-donne-mamme-22535

Dagli spinaci al cioccolato rigorosamente fondente, passando per tacchino, salmone e zuppa di cereali integrali: ecco i cinque cibi antistress da mettere nel piatto, specie dopo una giornata particolarmente pesante che ci ha lasciato di cattivo umore. Infatti, sono ormai Numerosi gli studi scientifici hanno provato gli effetti antistress di alcuni cibi, specialmente quelli che contengono la serotonina, la dopamina e sostanze che riducono nell’organismo la concentrazione di cortisolo, l’ormone principale dello stress. Tra questi alimenti possiamo trovare: Gli spinaci, che contengono folato, utilizzato dall’organismo per produrre la molecola del piacere, la dopamina. IlRead More


In che modo reagiscono gli uomini e le donne nei periodi di stress?

lo-stress-crea-stress-ecco-come-si-strasmette-lansia-stress_contagioso

Da alcune recenti ricerche emergerebbe in modo evidente come, uomini e donne, tendano a gestire diversamente le componenti di stress emotivo. Secondo una ricerca in particolare, condotta da Louise Liddon della Northumbria University, su 115 uomini e 250 donne, è emerso che i primi tendono a combattere lo stress affidandosi prevalentemente al sesso e a materiale ad esso correlato, mentre le seconde risulterebbero più propense a rifugiarsi nel cibo, con finalità consolatoria e compensatoria. Lo stesso studio ha inoltre evidenziato come, anche sul piano della terapia psicologica dello stress ci siano differenzeRead More


Che dieta dovremmo seguire per combattere lo stress?

stress-level-statistics

Da una ricerca della University of Colorado a Boulder, pubblicata sulla rivista Frontiers in Behavioral Neuroscience, è emerso che per combattere lo stress potrebbe essere utile una dieta ricca in prebiotici, consigliata in particolare per aiutare il sonno. I prebiotici sono in alcuni tipi di fibre che i batteri probiotici nutrono, sono presenti in diverse fonti vegetali come asparagi, avena e legumi. Gli studiosi hanno svolto un esperimento sui topi in laboratorio, che hanno seguito per diverse settimane prima di un evento considerato stressante una dieta ricca in prebiotici, comparandoli conRead More


Come riconoscere e gestire l’ansia da lavoro

I-5-segnali-per-capire-se-sei-stressata_o_su_horizontal_fixed

Ipertensione, mal di pancia, agitazione e disattenzione sono brutte sensazioni fisiche che ogni lavoratore purtroppo conosce bene, direttori che pressano, discussioni con colleghi, clienti maleducati, sommati a irriconoscenza e precarietà pongono spesso chi lavora in un continuo stato di urgenza, emergenza e tensione, riassumibili con un’unica parola: ansia. Le donne sono più sensibili al disagio di coniugare impegni professionali e familiari così l’incidenza sembra essere maggiore, risulta inoltre aumentata anche dalla difficoltà di dialogo con il “capo” e da percorsi di carriera meno chiari rispetto agli uomini. L’ansia è un meccanismo di difesaRead More


Impariamo a controllare le nostre reazioni emotive. Soprattutto la rabbia!

ira

Tutti siamo soggetti ad arrabbiarci. Quando è troppo è troppo! L’abilità di ciascuno però sta nella capacità di controllo perché quando ci lasciamo andare all’ira senza che sia controllata, gli effetti non sono prevedibili, non solo per noi e la nostra salute, ma anche per la salute degli altri. Pensiamo ad esempio nel caso in cui stiamo guidando o facendo attività con macchinari che possono mettere a repentaglio la nostra e l’altrui sicurezza. Segue in basso Una ricerca mostra come la rabbia possa aumentare, soprattutto negli uomini, la possibilità di sviluppo di malattie coronariche. Può anche portare a problemiRead More


Morte improvvisa nei giovani. Anche lo stress “gioca” un ruolo.

giovane stressato

Leggi l’articolo e lascia un mi piace! Il Reparto di Neuroscienze comportamentali dell´Istituto Superiore di Sanità e il Dipartimento di Scienze cardiovascolari dell’Università “La Sapienza” di Roma, con la collaborazione di Asl italiane, hanno sviluppato un progetto chiamato “Heart Beat – Prevenzione della morte cardiaca improvvisa nei giovani attraverso screening elettrocardiografico ed ecocardiografico e misurazione dello stress mentale”: un programma di screening su 1.735 giovani studenti tra i 16 e i 18 anni in Sicilia, Lazio e Veneto. Su circa il 20% dei ragazzi esaminati sono emersi fattori di rischioRead More


Quali sono le cause della “Cefalea del corridore” e come curarle?

130917152314-tired-runner-woman-exercise-story-top

Leggi l’articolo e lascia un mi piace! La cefalea, più comunemente chiamata “Mal di testa”, può essere causata da vari fattori come: una cattiva digestione, eccessivo stress, pressione alta, sopruso dei farmaci, ecc.. Il disturbo può manifestarsi in conseguenza di ipersensibilità vascolare che genera dei cicli di contrazione o di decontrazione nei  vasi sanguigni. La cefalea del corridore, tuttavia, si manifesta soprattutto dopo essersi allenati ad un ritmo o per una durata eccessiva rispetto alle nostre possibilità o al nostro stato di forma. La soluzione però non è sempre nei farmaci..Read More


Mal di primavera! Esiste?

mal di primavera

Leggi l’articolo e lascia un mi piace!  Oltre alle noiose allergie da polline, si avvertono debolezza, ansia, irritabilità, problemi di concentrazione e insonnia notturna: è il “mal di primavera”, e in primis sono le donne a esserne più soggette! Ovviamente si tratta di una reazione transitoria e del tutto fisiologica a un evento naturale. Ma perché?!? Dipende dalla differente quantità di luce che riceviamo e che ci fa diventare pigri, ci fa svegliare già stanchi, non ci fa prendere sonno, con conseguenze sull’umore che diventa apatico e irascibile. Segue in basso Cosa fare? Stiamo diRead More


Conosci veramente la camomilla?

camomilla

Leggi l’articolo e lascia un mi piace!  Chi di noi conosce veramente la camomilla e le sue proprietà utili alla salute del nostro corpo? Subito pensiamo alla preparazione di infusi per le sue qualità sedative anche se, in realtà, la camomilla è un antispamodico. Ma non solo! Contiene infatti i flavonoidi e alcuni minerali come il calcio, il sodio, il potassio, lo zinco, il rame, il fluoro e il manganese, insieme ad alcune vitamine del gruppo A e B, tra cui il beta-carotene. Segue in basso I principi attivi di questo fiore sono maggiormenteRead More


Uso del computer, smartphone, tablet. La tecnologia fa ammalare? Scoprilo!

tecnostress

Leggi l’articolo e lascia un mi piace!  Secondo diversi studi, tra i quali quelli dell’AIFOS, Associazione Italiana Formatori Salute e Sicurezza, l’uso intensivo della tecnologia può provocare mal di testa, difficoltà di concentrazione, sbalzi d’umore, stanchezza, ansia, attacchi di panico e anche gastrite. Si tratta del tecnostress e ne soffrirebbe il 45% dei lavoratori. I dati emersi dal campione degli intervistati sono allarmanti considerato che in molti casi si riscontrano disturbi quali stanchezza cronica, insonnia, ansia, disturbi gastro-intestinali, dermatite da stress, attacchi di panico e depressione. Segue in basso IlRead More


image_pdfimage_print