giovani

 
 
image_pdfimage_print

Online il Quaderno del Ministero della Salute sui giovani e l’andrologia

shutterstock_181677413

Meno del 5% dei giovani maschi italiani si sottopone ad una visita andrologica prima dei venti anni, per questo motivo molte malattie che sarebbero facili da prevenire e curare se diagnosticate precocemente, diventano invece incurabili. Per questo motivo è ora online il “Quaderno del Ministero della Salute” dedicato a “Prevenzione, diagnosi e cura delle patologie andrologiche dall’età pediatrica al giovane adulto”. L’obiettivo, ricorda il ministro Beatrice Lorenzin nella prefazione, “è promuovere la salute andrologica delle generazioni future, essenziale non solo per il benessere del singolo individuo, ma anche delle coppie diRead More


Cosa rischiano i giovani sul web? Scende in campo la Polizia Postale

cropped-scrivere-al-pc

«Usate la testa prima del clic» Sono migliaia le iniziative che coinvolgono la Polizia Postale nel contrasto ai reati sul web.  Pensare prima di cliccare, perché tornare indietro sul web non è possibile e un clic potrebbe avere conseguenze devastanti, oltre che sfociare in un reato. Un messaggio forte e chiaro, che a più riprese è stato lanciato dal Truck allestito con tecnologie di ultima generazione, veicolo di prevenzione della campagna educativa itinerante “Una vita da social”. Promossa e curata a livello nazionale dal servizio di Polizia postale e delleRead More


5 giovani su 10 hanno problemi con la schiena, il parere dell’esperto: Alessandro Zeri

dolori-alla-schiena-cause-e-rimedi_6a83e96064e7ff1fe3ad941d7713ed1c-690x300

Sempre più giovani soffrono di mal di schiena: 5 su 10, secondo la Società italiana di ortopedia e traumatologia. Le cause? I ragazzi si muovono poco e stanno troppo tempo chinati davanti al computer. I più a rischio lombalgia sono gli “under 30” che passano fino a 10 ore al giorno a navigare sul web, spesso con una postura scorretta. “Ad oggi le patologie della colonna vertebrale, molto diffuse e causa anche di disagio sociale, non sono più appannaggio soltanto della terza età. Anzi”, sottolinea Marcello Bartolo, responsabile dell’Unità di NeuroradiologiaRead More


Quali rischi corrono i giovani troppo attivi sui social?

Teenage girls photographing themselves with a mobile phone.

Una ricerca Usa, condotta da esperti della University of Pittsburgh Center for Research on Media, Technology and Health (CRMTH), ha mostrato che i giovani attivi su tanti social (fino a 11 diversi), indipendentemente dal tempo trascorso complessivamente su di essi, hanno un rischio molto più alto di ansia e depressione rispetto a coetanei per nulla attivi o che usano al massimo due sole piattaforme. L’analisi ha coinvolto un campione di quasi 1800 giovani che sono stati monitorati per vedere se presentassero segnali di depressione e ansia e a che livello. ARead More


Quanto è importante la prevenzione sessuale?

educazione-sessuale1

Oltre 80 classi e più di 2.000 gli studenti hanno partecipato al progetto di prevenzione sulle malattie sessualmente trasmissibili ideato da Gay Center con il contributo di Gilead, sotto il coordinamento di Angela Infante Gay Center e Counselor del Policlinico di Torvergata – Dipartimento Malattie Infettive. Si tratta di un progetto volto a rompere il silenzio sul tema che da troppo tempo regna nelle classi italiane, rilanciando la necessità di campagne mirate ai giovani e della diffusione dei preservativi in tutte le scuole. Gli organizzatori hanno infatti rilevato come i giovani spesso siano del tuttoRead More


Sanit-CardioRace, Giulia vince Apericuore: il Centro alberghiero Castel Fusano si aggiudica un defibrillatore

Great Breakfast at A Restaurant

Ostia – Giulia Cardilli, allieva del Centro alberghiero Castel Fusano di Ostia, ha vinto il contest Apericuorecon un aperitivo a base di mela verde, mandorla e peperoncino, ovviamente analcolico, nell’ambito della tredicesima edizione di Sanit-CardioRace, la tre giorni di eventi, sport e salute che mette il cuore al centro di prevenzione e informazione. La studentessa 15enne, che ha proposto un aperitivo salutare, si è aggiudicata in premio un defibrillatore per la scuola. Alla sfida hanno partecipato gli allievi di altri istituti alberghieri che hanno proposto aperitivi analcolici e salutistici. IlRead More


L’attività sportiva distrae i ragazzi dallo studio?

sport_bambini

Molti genitori sono dell’idea che la pratica di un’attività sportiva, soprattutto se a livello agonistico, distragga i propri figli da attività ben più importanti, come lo studio. Una ricerca recente, che ha preso in esame le abitudini di circa 2.000 ragazzi di Los Angeles, ha smontato questa convinzione: ha infatti dimostrato che lo sport non solo mantiene sano l’organismo ma permette anche di migliorare le proprie capacità mnemoniche e d’apprendimento. Ai ragazzi è stato chiesto di percorrere un chilometro e mezzo di corsa e, una volta terminato, di rispondere adRead More


Chi sono e quanti sono i “NEET” in Italia?

Woman sleeping on sofa

L’acronimo “NEET” è stato utilizzato per la prima volta nel 1999 da un documento pubblicato dal Governo Britannico per indicare quei giovani che non sono impegnati in istruzione, corsi di formazione o impiegati (“Not in Education, Employment or Training”). Si tratta di un termine che indica un gruppo di ragazzi ben distinto e ampio di quello indicato dalla definizione “disoccupazione giovanile”: include infatti tutti i giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni che hanno terminato o abbandonato gli studi, che non sono impiegati e hanno persinoRead More


Consumo di alcolici e mortalità alcol-attribuibile: i dati europei 1990-2014

giovani-alcol

Emanuele Scafato e Silvia Ghirini – Osservatorio nazionale alcol (Cnesps-Iss) – Centro Oms per la ricerca sull’alcol 6 ottobre 2016 – Anche se, negli ultimi 25 anni, il consumo di alcol all’interno della Regione europea dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) è nel complesso diminuito, l’assunzione di bevande alcoliche continua a rappresentare uno dei principali rischi di mortalità. In questo stesso periodo, infatti, a livello europeo si osserva un leggero aumento (4%) dell’impatto globale della mortalità alcol-attribuibile, a cui contribuiscono principalmente i Paesi dell’Europa orientale (che registrano trend in significativa crescita). Il rapporto “Public healthRead More


Aprire gli occhi sott’acqua fa male?

red

Gli appassionati di nuoto e i professionisti possono essere divisi in due grandi categorie: i fautori dell’utilizzo degli occhialini e, al contrario, coloro che li evitano perché ritengono che nuotare con gli occhi aperti e senza filtri aiuti ad ambientarsi in acqua. Ma tra i due gruppi, chi adotta il comportamento generalmente più corretto? segue in  basso: A prescindere dalla preferenza tra il nuotare con o senza occhialini, i medici oculisti ritengono che non è mai consigliato nuotare senza una protezione per gli occhi. Questo perché in qualsiasi luogo siRead More


Protesi peniene per risolvere i problemi di coppia!

coppie_crisi_di_coppia_psicologo_modena

In Italia circa 400.000 uomini soffrono di disfunzione erettile; a questa cifra vanno aggiunti anche coloro che hanno subito una prostatectomia, dal momento che circa il 50% di pazienti sottoposti a questo tipo di intervento manifesta la patologia. Mettendo in conto che la soluzione “classica”, vale a dire l’assunzione di farmaci per bocca, è efficace solamente se esiste una funzionalità residua dell’organo e se i collegamenti nervosi della zona sono ancora intatti, l’unico modo per poter risolvere con certezza questa patologia è impiantare una protesi peniena. Segue in basso: EsistonoRead More


Romagna: le imprese alimentari al fianco della Prevenzione

verdura.jpg

I progetti per la promozione della salute e dei corretti stili di vita che l’Istituto Oncologico Romagnolo, dal 1992, ha attivato nelle scuole romagnole di ogni ordine e grado in collaborazione con l’Ausl della Romagna hanno un nuovo alleato: la filiera tutta italiana dei prodotti Valfrutta. Grazie infatti al sostegno di Conserve Italia, il consorzio cooperativo proprietario del brand Valfrutta, nel triennio 2016/2018, questi progetti verranno implementati con un particolare riguardo alla promozione del consumo di frutta e verdura e di una quotidiana attività fisica. Segue in basso In virtùRead More


31 maggio 2016 – Giornata Mondiale Senza Tabacco

Easiest-Way-to-Stop-Smoking

Parte la campagna di prevenzione del vizio del fumo “LA TUA SALUTE NON VALE…UNA CICCA!” della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) Sezione Provinciale di Roma, in occasione della Giornata mondiale senza tabacco, il 31 maggio, che  offre il suo contributo in particolare ai ragazzi in età scolare e che pratica sport. Per la giornata del 31 maggio la LILT ha organizzato un triangolare di calcio a 5 tutto al femminile presso il Palalevante, via Francesco Compagna, 9. Le squadre impegnate saranno: Fb5 team rome, Roma calcio femminileRead More


Il Cuore Siamo Noi, la Fondazione Italiana Cuore e Circolazione a Runfest 2016

run-fest-1-1132x509

Dal 29 maggio al 2 giugno si svolgerà Runfest 2016. Nella settimana del Golden Gala Pietro Mennea, quinta tappa della IAAF Diamond League 2016, nel Parco del Foro Italico di Roma adulti, giovani, bambini e famiglie potranno approfittare delle decine di iniziative di tutti i tipi organizzate da FIDAL in collaborazione con FIDAL Lazio e Runcard. Il festival gratuito dell’atletica, del running e dell’urban health offre un’agenda pensata per ogni fascia d’età e livello sportivo. Tutti avranno a disposizione un programma che rispetto all’edizione 2015 è cresciuto per durata (quest’anno si svolge su cinque giorni)Read More


Lotta all’HIV: a che punto siamo?

aids

Negli anni la prevenzione, e la cura, hanno fatto passi da gigante, eppure i casi di contagio … In Italia ogni due ore c’è un nuovo contagio HIV, 4.000 persone, nella maggior parte giovani. Tra le regioni più colpite Lazio, Lombardia, Emilia Romagna e Liguria. Negli anni la prevenzione, e la cura, hanno fatto passi da gigante, eppure i casi di contagio vengono registrati ancora in fasi avanzate dell’infezione, quando il ricorso alle cure è tardivo. Secondo l’Istituto Superiore di Sanità oltre l’80% dei diagnosticati ha contratto il virus perRead More