curiosità

 
 
image_pdfimage_print

Quali benefici hanno gli animali da compagnia sui bambini?

XXXXX-1

Lo stress purtroppo non risparmia nemmeno i bambini, ma, per aiutarli a ridurlo, un animale da compagnia potrebbe essere un valido aiuto! Degli studi avevano dimostrato che cani e gatti aiutano gli adulti a ridurre lo stress, quindi per verificare se lo stesso accade per i bambini, i ricercatori dell’Università della Florida (UF) di Gainesville, guidati da Darlene Kertes, del dipartimento di psicologia, hanno selezionato per il loro studio circa 100 bimbi tra i 7 e i 12 anni. Per testare i livelli di stress, i ricercatori hanno dovuto aumentare i loroRead More


Scopri il decalogo per le future mamme

pregnant-2196853_960_720

A fare chiarezza su alcuni aspetti della gravidanza ,in vista della Festa della mamma che sarà il 14 maggio, sono gli esperti dell’Humanitas San Pio X di Milano, che alle donne in dolce attesa regalano il “Decalogo della mamma sicura”. Dieci consigli, per vivere in serenità i 9 mesi di attesa del bebè: 1) Si corrono rischi lavorando molto al pc? L’uso del pc di per sé non è dannoso, ma in gravidanza occorre fare più attenzione del solito alla posizione tenuta per evitare ulteriori fastidi alla colonna vertebrale e agli occhiRead More


Quali sono i benefici della cannella?

cannella-cucchiai_1140

Una ricerca che è stata presentata a Minneapolis nel corso delle Scientific Sessions della American Heart Association’s Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology | Peripheral Vascular Disease 2017 suggerisce che l’utilizzo della cannella all’interno della propria dieta potrebbe aiutare a contrastare gli effetti di una dieta troppo grassa. Lo studio, di Vijaya Juturu, della OmniActive Health Technologies Inc a Morristown nel New Jersey, dimostra infatti che assumere un po’ di cannella ogni giorno aiuterebbe a ridurre la formazione di grasso corporeo, specialmente sulla pancia, poiché attiva dei processi antinfiammatori e antiossidantiRead More


Correre: Colazione prima o dopo l’allenamento?

12

Consumare un’abbondante colazione al mattino è buona abitudine per chiunque,  anche per gli sportivi. Esistono però diverse idee contrastanti: Mangiare o non mangiare prima dell’allenamento mattutino? Diversi “coach” insegnano a correre senza colazione per migliorare le  prestazioni in gara dei corridori. Correndo senza colazione, infatti, l’organismo ha meno glucosio e quindi brucia più grasso. Abituando l’organismo a questa pratica si brucerà più grasso rispetto al glucosio durante lo sforzo fisico e si avranno performance migliori con un consistente miglioramento della resistenza fisica. Altri sostengono, invece, che la colazione è un pasto indispensabile per ottenere buone performanceRead More


Come può una chat aiutare i malati di Alzheimer?

nonni-GettyImages-493596449

Per aiutare le persone anziane malate di Alzheimer arriva nextopera con Chat Yourself, un assistente virtuale in grado di memorizzare la vita di una persona offrendo informazioni utili come ad esempio il contatto dei figli e il percorso per arrivare a casa. Il chatbot, sviluppato su Messenger, è stato realizzato da Young e Rubicam con il patrocinio di Italia Longeva e Facebook offrendo un grande sostegno per le persone anziane affette da Alzheimer e altre malattie neurodegenerative. Grazie all’invio di notifiche personalizzate la persona anziana ha costantemente un supporto cheRead More


Riposo: le ore di sonno necessarie cambiano in base all’età?

Young beautiful Sleeping family with the little son

L’abitudine di dormire poco aumenta il rischio di obesità, diabete, ipertensione, ictus e malattie cardiache. Qual è il numero di ore di sonno”giusto”? Tra i 4 e i 12 mesi, sono raccomandate 12-16 ore al giorno, mentre una volta adulti ne bastano 7 ore. Per ogni fascia d’età c’è un numero di ore raccomandate, secondo l’Accademia americana della medicina del sonno: dopo il primo anno di vita, in cui il sonno, occupa la maggior parte della giornata, si va progressivamente calando. Tra 1-2 anni bisognerebbe dormire 11-14 ore al giorno eRead More


Scopri la correlazione tra tonno e vitamina D

tuna

L’80% della popolazione italiana ha una carenza di vitamina D, la quale può portare a osteoporosi e disturbi cardiovascolari. In Italia “la vitamina del sole” è agli stessi livelli da 20 anni e il contributo di vitamina D fornito dalla dieta degli italiani è inferiore rispetto ad altri paesi europei. Durante i mesi freddi, è necessario seguire una dieta ricca di alimenti che contengono vitamina D, come i prodotti ittici che rappresentano il 38% dell’apporto totale di questo nutriente. Tra tutti – sottolinea Ancit-Associazione nazionale conservieri ittici e delle tonnare in una nota –Read More


E’ vero che i cibi salati aumentano la sete?

Acqua2-500x333

Uno studio effettuato a bordo di una navicella spaziale, ha mostrato che i cibi salati non farebbero venire sete, ma fame. I cosmonauti che consumavano quantità maggiori di sale trattenevano più acqua, quindi non avevano particolare sete ma un maggiore bisogno di energia, tale connessione potrebbe influenzare i calcoli per le scorte. I ricercatori del Centro Max Delbrück di Berlino e la Vanderbilt University, in Tennessee, hanno approfittato quindi di una missione simulata su Marte per esaminare il fenomeno. Hanno studiato due gruppi di 10 volontari (il primo per 105 giorni, il secondo per 205),Read More


La pioggia e l’aumento del dolore sono collegati?

donna-sotto-la-pioggia,-ombrello-204275

Chi di noi non ha un parente che si lamenta dell’aumentare del dolore al ginocchio o alla schiena nei giorni di pioggia? O ancora, un familiare che afferma di poter prevedere l’arrivo della pioggia in base ai propri “acciacchi”? Una ricerca condotta in Gran Bretagna, che ha coinvolto oltre 9 mila persone affette da dolore cronico come artrite, mal di schiena ed emicrania, gli ha dato ragione. Il progetto, della durata complessiva di 18 mesi, è attualmente a metà percorso, ma i ricercatori già sono stati in grado di individuareRead More


Vitamina D per cuore e sport

img_ART_VitaminaD

L’assunzione quotidiana di vitamina D  riduce la pressione sanguigna e i livelli di stress migliorando le prestazioni sportive. È quanto emerge da uno studio presentato dai ricercatori della Queen Margaret University di Edimburgo. Durante questa ricerca 13 persone sono state invitate a assumere un integratore di vitamina D ogni giorno per due settimane. Dopo le due settimane i candidati sono stati sottoposti a un test fisico (pedalata di 20 minuti) e infine ne è stata misurata la pressione sanguigna. Nell’analisi è emerso che la vitamina D aveva influenzato positivamente le prestazioniRead More


Da cosa dipende il sonno ritardato?

donna-che-dorme-nel-letto

Il sonno ritardato dipende da un fattore genetico. Lo ha dichiarato una ricerca della Rockefeller University rivelando l’esistenza nel DNA del gene “CRY1”, che se mutato porta al disturbo del sonno ritardato. Sono stati osservati i comportamenti di un gruppo di volontari per un periodo di due settimane durante le quali nessuno di loro aveva conoscenza dell’ora. Seguendo solo i ritmi naturali del sonno e dell’appetito è stato notato che quasi tutti rispettavano cicli di sonno-veglia e pasti abbastanza regolari tranne un volontario che è risultato avere una mutazione sulRead More


C’è davvero una correlazione tra acidi grassi omega 3 e l’intelligenza dei neonati?

bambini-e-neonati-saggezza-popolare

Gli acidi grassi omega 3 non sembrerebbero rendere i neonati più intelligenti se assunti nel latte artificiale, lo ha afferma una revisione degli studi in materia pubblicata dalla Cochrane Collaboration. I ricercatori hanno combinato i dati di 15 studi per un totale di 1900 bambini, in cui sono stati confrontati bambini che avevano assunto latte artificiale addizionato di acidi grassi insaturi, compresi gli omega 3. In alcuni studi sono stati riscontrati piccoli miglioramenti nelle capacità cognitive o nella visione nei bimbi che hanno assunto i supplementi, ma altri non hanno avutoRead More


Dieta della longevità, nuovo studio su batteri del cavo orale

Happy family having roast chicken dinner at table

Una ricerca multidisciplinare, coordinata dal professor Germano Orrù del servizio di Biologia molecolare dell’Aou di Cagliari, eseguita attraverso lo studio dei batteri rilevati nella placca dentale degli avi dei sardi ha rivelato che mangiando più verdure e meno carne è possibile prevenire molte malattie, a partire da alcune patologie croniche a carattere autoimmune o cardiovascolare. L’analisi dei batteri orali, legati alla dieta, ha svelato una differenza sostanziale tra sardi attuali e quelli di 200 anni fa. La correlazione tra ciò che mangiamo e le malattie che possiamo contrarre è decisamenteRead More


Quali sono i benefici di un bagno caldo?

641fd7337448c58a4711f700648b6d73

Uno studio pubblicato sulla rivista Temperature e condotto presso la Loughborough University in Gran Bretagna ha rivelato che fare un bagno caldo sarebbe come fare un “tuffo nella salute” e avrebbe effetti benefici comparabili con quelli dell’attività fisica. E’ stato dimostrato che un bagno caldo (40 gradi circa) di un’ora ha effetti comparabili ad un giro in bici di pari durata per il controllo della concentrazione di zucchero nel sangue. Consente inoltre di bruciare tante calorie quante vengono bruciate da una camminata di mezz’ora. Il bagno caldo è risultato addiritturaRead More


Come combattere l’insonnia?

Insomnia

L’insonnia può essere transitoria o cronica e può essere dovuta a diversi fattori: ambientali, organici, psicologici e/o psico-fisiologici. Cosa possiamo fare per cercare di combatterla? Andare a letto ai primi segni della stanchezza Evitare l’assunzione di bevande eccitanti Andare a letto sempre alla stessa ora Evitare di guardare la televisione Allontanarsi dai rumori e dalla luce Evitare di praticare attività sportiva intensa la sera Evitare di fare pisolini dopo le 16 Tenere la temperatura della stanza tra i 18° e i 20°. Nel caso di non riuscita o di interruzione delRead More