attività sportiva

 
 

Correre d’estate? Certo, ma con alcune accortezze. Ecco come fare.

caldo

Iniziamo con il dire che il forte caldo è pericoloso e comporta dei rischi per l’organismo. Questo aspetto riguarda in maggior modo chi dedica tempo all’attività fisica all’aperto. Durante le attività, infatti, il nostro corpo è impegnato a trasformare il cibo in energia, e questo produce, di per se, calore che deve essere disperso dal corpo tramite la traspirazione; producendo sudore il corpo si raffredda, perdendo però, contemporaneamente, sali minerali e liquidi che è necessario inserire nuovamente, mentre ci si allena e dopo. La somma del calore prodotto dall’allenamento conRead More


Che effetti può avere un minuto di corsa?

Donna-running

Un solo minuto di esercizio fisico intenso ogni giorno, come ad esempio una breve corsa, è legato a una migliore salute delle ossa nelle donne. Lo dimostra uno studio pubblicato sull’International Journal of Epidemiology. Le donne che in media hanno fatto 60-120 secondi di attività ad alta intensità al giorno hanno una salute ossea del 4% migliore rispetto a coloro che hanno fatto meno di un minuto. I miglioramenti aumentavano al crescere del tempo dedicato all’attività: hanno infatti trovato una salute ossea del 6% migliore tra coloro che hanno corso più diRead More



IO OSO: QUANDO LO SPORT VA OLTRE LA MALATTIA

IMG_0636

  È successo a Giacomo, ragazzo di 21 anni, che attraverso un tumore ha scoperto un nuovo sport al quale dedicare tutta la sua determinazione e la voglia di vincere. “Tutto quello che affronti nello sport sono insegnamenti che ritroverai utili nella vita di tutti i giorni. La sensazione di non farcela, e di dover tirare fuori, proprio in quel momento, tutto ciò che ti sembra di non avere, è quello che serve per superare le difficoltà quotidiane”. Così Giacomo ha affrontato la sfida quando a 19 anni,  già plurimedagliatoRead More


LO SPORT CONTRO L’INVECCHIAMENTO

AnzianiPalestra

  Una ricerca pubblicata su “Cell Metabolism”  dichiara la scoperta dell’ormone dell’invecchiamento. Era già stato appurato che il deterioramento dei mitocondri  fosse legato all’invecchiamento ma è stato scoperto che la causa è legata alla produzione dell’ormone FGF21 che scatena l’invecchiamento dell’organismo. Da alcune ricerche si è scoperto che questo ormone rimane a bassi livelli se si effettua attività fisica, mentre risulta molto più alto in soggetti anziani o in chi conduce una vita sedentaria. Lo studio condotto dai ricercatori dell’Università di Padova e dell’Istituto Molecolare Veneto, ha messo in evidenzaRead More


Senso del dovere, come influenza l’attività fisica?

c700x420

 Secondo uno studio pubblicato sulla rivista BMC Public Health, il modo migliore per mantenere la motivazione è avere un approccio rilassato, è necessario concentrarsi sulla sensazione di benessere derivante dall’attività fisica, e non sul senso del dovere. Alla ricerca, condotta presso l’Università del Michigan, hanno preso parte 40 donne tra i 22 e i 49 anni, 29 erano inattive, mentre 11 attive. E’ emerso che le donne inattive credevano che l’esercizio per essere efficace doveva essere intenso, che l’attività fisica impediva loro di rilassarsi nel tempo libero e dichiaravano inoltre di sentirsi “sotto pressione”Read More


L’attività fisica alleata contro i disturbi alimentari?

sport-depressione-620x350

La dottoressa Carmela Bagnato, dietologa dell’asl di Matera, ha spiegato che associare il movimento alla sana alimentazione è fondamentale anche per la mente. “Prima di tutto – ha spiegato il medico – c’è distinzione tra attività fisica e sport. Ai fini della prevenzione è sufficiente dell’attività fisica, va bene anche solo camminare a passo veloce per 45 minuti almeno per 5 giorni alla settimana. Naturalmente, è un discorso valido per persone giovani, adulte e sane, perché in presenza di patologie o di invecchiamento le raccomandazioni sono diverse ed è beneRead More


Aumentare l’aspettativa di vita con l’attività fisica è possibile?

donna-che-corre-500x334

E’ possibile guadagnare 7 ore in più di vita grazie ad un’ora di corsa, ciò significa che una media di due corse settimanali in 40 anni aumenterebbe di circa tre anni l’aspettativa di vita. Questo è quanto emerge dai risultati di uno studio guidato dalla Iowa State University, pubblicato su Progress in Cardiovascular Disease. Gli studiosi si sono rifatti a una ricerca precedente, che ha preso in esame oltre 55.000 adulti seguiti per 15 anni, analizzando una grande mole di dati di test medici e di fitness condotti presso il Cooper Institute diRead More


Quali benefici possono portare 10 minuti di attività fisica al giorno nei bambini?

anhängen-abhängen-e1299600474295

I bambini dovrebbero svolgere dieci minuti di attività fisica intensa al giorno, magari anche tramite il gioco. E’ possibile così ridurre il rischio di sviluppare problemi di cuore e alcune malattie metaboliche come il diabete. Ad evidenziarlo è una ricerca internazionale guidata dal Wake Forest Baptist Medical Center, pubblicata sulla rivista Medicine & Science in Sports & Exercise, che ha analizzato i dati di 11.588 giovani, dai 4 ai 18 anni. Sono stati presi in considerazione l’età, il sesso, il livello di attività fisica e almeno un biomarcatore di rischio cardiometabolico.Read More


La scoperta: la corsa fa bene o male alle ossa?

240_F_61916458_9lewc8xm4TXe9U9D9UCiTzg6BdqQ4bx4

 La rivista scientifica “Bone” ha pubblicato uno studio che mostra come alcuni esercizi specifici come correre e saltare riescano favorire la formazione delle ossa, aumentandone la densità. L’osteoporosi colpisce più di 200 milioni di persone in tutto il mondo ed è un grave problema di salute pubblica, in quanto favorisce fratture e ricoveri. Il team dell’Università del Missouri-Columbia, guidato da Pamela Hinton, ha preso in esame 38 uomini di età compresa tra 25 e 60 anni affetti da osteopenia, ovvero bassa massa ossea, suddividendoli in due gruppi. Un gruppo ha eseguito eserciziRead More


Il controllo del peso dipende davvero dall’attività fisica?

allenamento-palestra-640x320

Da uno studio della Loyola University di Chicago, pubblicato su PeerJ, parte di una ricerca denominata Met (Modeling the Epidemiologic Transition Study) è emerso che il controllo del peso non dipenderebbe dall’attività fisica, ma piuttosto da altri fattori, primo tra tutti la dieta. Per la ricerca sono state prese in esame 1944 persone, tra i 25 e i 40 anni, provenienti dagli Stati Uniti, dal Ghana, dalla Giamaica, dal Sudafrica e dalle Seychelles. E’ stato verificato il loro livello di attività fisica per una settimana e sono stati misurati ilRead More


Lo sport potrebbe aiutarci a migliorare la nostra memoria?

donna-su-cyclette

Una ricerca presentata alla conferenza annuale della British Psychological Society e condotta da David Marchant della Edge Hill University, nel Lancashire ha rivelato che l’esercizio fisico è in grado di migliorare la memoria a breve termine. Per potenziare la memoria basterebbero infatti 30 minuti di cyclette a intensità moderata, segno che l’esercizio aerobico ha un effetto ”stimolante” per le nostre capacità mnemoniche. Gli esperti hanno chiesto a un gruppo di volontari di leggere e tenere a mente liste di parole che poi dovevano ricordare e ripetere o subito dopo averle letteRead More


Esercizio in gravidanza, può portare dei vantaggi?

sport-in-gravidanza-949736_w650h433

Da una ricerca della Thomas Jefferson University, negli Usa, pubblicata sulla rivista American Journal of Obstetrics and Gynecology è emerso che fare esercizio fisico durante la gravidanza è sicuro e non aumenta il rischio di un parto pretermine, inoltre coloro che praticano attività fisica hanno meno chances di dover effettuare un cesareo. Gli studiosi hanno preso in esame i dati di nove studi, analizzando 2059 donne in gravidanza, una metà circa delle quali aveva fatto esercizio per 35-90 minuti 3-4 volte a settimana per 10 settimane, l’altra metà invece nonRead More


Nuovo record mondiale: 105 anni, ancora in pista!

French centenarian cyclist Robert Marchand, 105, rides in his attempt to set a one-hour track cycling World record in the over-105 age group, at the Saint-Quentin-en-Yvelines race track on January 4, 2017.  / AFP / PHILIPPE LOPEZ        (Photo credit should read PHILIPPE LOPEZ/AFP/Getty Images)

Robert Marchand a 105 anni ha stabilito un nuovo record mondiale dell’ora in bici nella categoria degli ultra centenari, sulla pista del velodromo di Saint-Quentin-en-Yvelines (Yvelines). L’uomo ha percorso 22,547 chilometri in un’ora. Al termine dell’impresa ha dichiarato “Avrei potuto far meglio – ha spiegato -. Non ho visto che mancavano gli ultimi dieci minuti. Altrimenti sarei andato un po’ più veloce”. Nel 2014, Robert Marchand aveva già stabilito un record: 26,925 chilometri percorsi in un’ora in un’altra categoria. Anziano ex pompiere, nato ad Amiens nel 1911, ha cominciato seriamenteRead More


Lo sport può creare dipendenza?

reloj-movimiento

Per alcune persone lo sport costituisce una vera e propria fissazione senza la quale la loro vita sarebbe vuota. Per queste persone l’attività fisica ha lo stesso effetto della droga ed influenza tutta la loro vita, arrivando a mostrare i sintomi dell’astinenza, con malesseri fisici e psicologici. Gli anglosassoni parlano di “exercise addiction”, ed è una vera e propria dipendenza dall’attività fisica. Una sindrome – spiega Florinda Maione, psicoterapeuta e presidente della Società Italiana Intervento Patologie Compulsive – in cui si riconosce il sintomo principale delle dipendenze, ovvero l’incapacità di concentrarsi su un’attività aRead More


image_pdfimage_print