alimentazione

 
 
image_pdfimage_print

La carne rossa fa male?

14501004_C_PressSection_2015_S_Maste_Touch_GBS_Steak_Family_Friends_2160_R-low

Il consumo di carne rossa è legato ad un maggiore rischio di morte per nove diverse cause come ad esempio tumori o ictus. Il consumo di carni bianche e di pesce sembrerebbe invece ridurre il rischio di morte per varie cause. Lo ha rivelato una ricerca condotta da Arash Etemadi, epidemiologo presso il National Cancer Institute di Bethesda, e pubblicata sul British Medical Journal. Durante lo studio gli esperti hanno seguito per 16 anni lo stato di salute di ben 536.969 persone di età compresa tra 50-71 anni. Tramite dei questionari alimentariRead More


Arriva l’estate: quali alimenti scegliere?

donna-legge

Per preparare la pelle all’esposizione al sole prima che arrivi l’estate è consigliabile inserire determinati alimenti all’interno della propria dieta, soprattutto quelli che contengono antiossidanti, polifenoli e vitamina E e B. Ne ha parlato al congresso di dermatologia Sidemast a Sorrento Serena Lembo, ricercatrice e docente della cattedra di Dermatologia dell’Università di Salerno. Per prepararsi all’esposizione al sole si può iniziare a proteggersi con le creme o assumendo composti naturali o sintetici con funzione antiossidante, capaci cioè di fornire alle cellule i substrati necessari per neutralizzare ed eliminare i radicaliRead More


Un tampone che sprigiona sapori, come funziona?

tavola-imbandita-750x400

Nei Centri Nemo di Milano, è in corso la sperimentazione di un tampone chiamato “il gusto della vita” e in grado di sprigionare i sapori di alcuni piatti, per poter restituire il piacere del cibo e dei sapori a coloro che non possono mangiare in modo naturale, come ad esempio i malati di Sla . Il progetto è nato da un’idea di Paolo Palumbo, un cuoco diciannovenne di Oristano, affetto da Sla, autore del libro “Sapori a colori. Sconfiggere la malattia con la buona cucina” presentato a Montecitorio. “Si tratta diRead More


Eliminare il glutine se non si soffre di celiachia fa bene?

955642a12a1082acb4482b174f19ebfc

A pochi giorni dalla terza edizione della Settimana nazionale della celiachia che si svolgerà dal 13 al 21 maggio,  per sensibilizzare e far conoscere i veri rischi di questa malattia arriva un’allerta dagli esperti. Sono infatti 6 milioni gli italiani che sprecano ogni anno 105 milioni di euro per l’acquisto di cibi senza glutine a loro non necessari, perché convinti di guadagnare così in salute e restare in forma. Ma come ha spiegato Giuseppe Di Fabio, presidente AIC: “Nessuna ricerca ha finora dimostrato qualsivoglia effetto benefico per i non celiaci nell’alimentarsi senzaRead More


Quali sono i benefici della cannella?

cannella-cucchiai_1140

Una ricerca che è stata presentata a Minneapolis nel corso delle Scientific Sessions della American Heart Association’s Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology | Peripheral Vascular Disease 2017 suggerisce che l’utilizzo della cannella all’interno della propria dieta potrebbe aiutare a contrastare gli effetti di una dieta troppo grassa. Lo studio, di Vijaya Juturu, della OmniActive Health Technologies Inc a Morristown nel New Jersey, dimostra infatti che assumere un po’ di cannella ogni giorno aiuterebbe a ridurre la formazione di grasso corporeo, specialmente sulla pancia, poiché attiva dei processi antinfiammatori e antiossidantiRead More


Correre: Colazione prima o dopo l’allenamento?

12

Consumare un’abbondante colazione al mattino è buona abitudine per chiunque,  anche per gli sportivi. Esistono però diverse idee contrastanti: Mangiare o non mangiare prima dell’allenamento mattutino? Diversi “coach” insegnano a correre senza colazione per migliorare le  prestazioni in gara dei corridori. Correndo senza colazione, infatti, l’organismo ha meno glucosio e quindi brucia più grasso. Abituando l’organismo a questa pratica si brucerà più grasso rispetto al glucosio durante lo sforzo fisico e si avranno performance migliori con un consistente miglioramento della resistenza fisica. Altri sostengono, invece, che la colazione è un pasto indispensabile per ottenere buone performanceRead More


Un cerotto contro le allergie?

Latte-asina-bambini-allergici-al-latte-vaccino

Lo affermano I risultati di alcuni studi presentati a Roma al Congresso annuale della World Allergy Organization, promosso dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, hanno affermato che in futuro un cerotto potrebbe essere in grado di vaccinare le persone allergiche agli alimenti. Negli studi finora eseguiti, questi cerotti riescono ad aumentare la tolleranza per le arachidi e per il latte. Il trattamento viene ben tollerato senza reazioni allergiche, ma in alcuni pazienti si è osservato un aumento delle reazioni cutanee eczematose locali. Al momento il metodo più usato per coloro che soffrono di gravi allergieRead More


Fragole, possibili alleate della prevenzione

fragola

Le fragole potrebbero rappresentare un’arma in più contro il tumore al seno, anche se al momento i test sono stati effettuati solo sui topi. Uno studio italiano, di ricercatori dell’Università Politecnica delle Marche, in collaborazione con altri dell’America Latina e spagnoli, pubblicato su Scientific Reports, ha infatti evidenziato che con un estratto di questi frutti si può bloccare la diffusione del tumore. “Abbiamo mostrato per la prima volta che l’estratto di fragole, ricco di composti fenolici, inibisce la proliferazione delle cellule del tumore al seno in modelli in vitro eRead More


Cattive abitudini alimentari, colpa del DNA?

Donna-mangia-cioccolato1

I risultati di uno studio spagnolo presentato al meeting della American Society for Nutrition, suggeriscono che alcune varianti genetiche predispongono alla passione per alcuni alimenti, se non alla dipendenza. Per la ricerca della Universidad Autonoma de Madrid sono stati analizzati i genomi di 818 persone europee, a cui è stato chiesto di descrivere le abitudini alimentari in un questionario. Sono state trovate diverse associazioni significative: ad esempio un consumo di cioccolata più alto è più probabile in chi ha alcune forme particolari di un gene recettore dell’ossitocina, mentre altri geniRead More


Scopri la correlazione tra tonno e vitamina D

tuna

L’80% della popolazione italiana ha una carenza di vitamina D, la quale può portare a osteoporosi e disturbi cardiovascolari. In Italia “la vitamina del sole” è agli stessi livelli da 20 anni e il contributo di vitamina D fornito dalla dieta degli italiani è inferiore rispetto ad altri paesi europei. Durante i mesi freddi, è necessario seguire una dieta ricca di alimenti che contengono vitamina D, come i prodotti ittici che rappresentano il 38% dell’apporto totale di questo nutriente. Tra tutti – sottolinea Ancit-Associazione nazionale conservieri ittici e delle tonnare in una nota –Read More


Sport: perché il succo di barbabietola è un valido alleato?

Barbabietole-rosse

Messaggio per tutti gli sportivi che vogliono migliorare le proprie prestazioni fisiche: bevete tutti i giorni il succo di barbabietola da zucchero, avrete un evidente potenziamento della forza e la tolleranza allo sforzo fisico. E’ una caratteristica propria dell’ortaggio che, una volta in circolo nel corpo, dilata i vasi sanguigni e aumenta il flusso del sangue. E’ stato scoperto all’Università di Exter del Regno Unito attraverso un test ad alcuni soggetti sottoposti a sforzo fisiche che, bevendo quotidianamente succo di barbabietola, hanno migliorato la proprie prestazioni. La parola barbabietola ciRead More


Arriva il “bollino blu” contro le allergie

chef-1024x682

Un ‘bollino blu’ per ristoranti a prova di allergie, garanzia di sicurezza per i circa 5 milioni di italiani che soffrono di allergie a cibi o intolleranze. Per tutelare la salute degli italiani che soffrono di allergie o intolleranze a determinati alimenti è stato introdotto un “bollino blu” per i ristoranti a prova di allergie. Saranno previsti dei corsi ad hoc dedicati a chef e ristoratori, affinché possano gestire tali allergie, offrendo menu sicuri e conoscendo le procedure da intraprendere in caso di emergenza. Da fine aprile prenderanno il via a Roma,Read More


Come sostituire gli integratori sportivi con l’alimentazione?

running

Michelangelo Giampietro, nutrizionista e medico dello sport, suggerisce che gli integratori sportivi industriali sono facilmente sostituibili con alimenti che possiedono le stesse proprietà benefiche. Tra gli integratori più usati, ad esempio, ci sono le proteine e gli aminoacidi ramificati, è possibile trovare entrambi in 50 grammi di pane e 75 grammi di bresaola, che contengono pochissimi grassi, più di 30 grammi di proteine, una quantità di aminoacidi ramificati di oltre 5 grammi e il sale, fondamentale per gli atleti. Si tratta di un’ integrazione economica che può andare bene sia prima che dopo l’allenamento, bastaRead More


Quali alimenti scegliere contro la pressione alta?

1253561

Per far scendere la pressione potrebbe aiutare consumare cibi ricchi di potassio come avocado, spinaci, patate, fagioli, banane e caffè. Questo è quanto è emerso da una ricerca della Keck School of Medicine della University of Southern California, pubblicata su American Journal of Physiology – Endocrinology and Metabolism. Per arrivare a questo risultato sono stati revisionati studi precedenti riguardanti gli effetti del potassio e del sodio sull’ipertensione. “Diminuire l’apporto di sodio è un modo ben consolidato per abbassare la pressione sanguigna- evidenzia Alicia A. McDonough, autrice della ricerca- ma l’evidenza suggerisceRead More


Vitamina D per cuore e sport

img_ART_VitaminaD

L’assunzione quotidiana di vitamina D  riduce la pressione sanguigna e i livelli di stress migliorando le prestazioni sportive. È quanto emerge da uno studio presentato dai ricercatori della Queen Margaret University di Edimburgo. Durante questa ricerca 13 persone sono state invitate a assumere un integratore di vitamina D ogni giorno per due settimane. Dopo le due settimane i candidati sono stati sottoposti a un test fisico (pedalata di 20 minuti) e infine ne è stata misurata la pressione sanguigna. Nell’analisi è emerso che la vitamina D aveva influenzato positivamente le prestazioniRead More