Home»Curiosità»Halloween è alle porte, quali sono i rischi?

Halloween è alle porte, quali sono i rischi?

0
Shares
Pinterest Google+

La festa di Halloween è ormai quasi una tradizione anche per noi, per viverla senza fastidiose conseguenze però è meglio seguire alcuni accorgimenti.

Uno degli ultimi appelli, a pochi giorni dalla festa, è della Association of Optometrists birtannica, e riguarda le lenti a contatto colorate e “mostruose” molto usate durante questa festa.

Questi accessori, sottolineano gli esperti, vengono spesso comprati in negozi di scherzi o sul web, e frequentemente sono vendute senza istruzioni e precauzioni d’uso, nei casi più estremi potrebbero provocare problemi permanenti alla vista.

“Tratto pazienti con problemi causati dalle lenti tutti gli anni – racconta ad esempio alla Bbc Badrul Hussain, optometrista del Moorfields Eye Hospital – anche bambini sotto i 16 anni. Non conoscere gli elementi basilari del’uso delle lenti a contatto può mettere a grande rischio di sviluppare problemi anche permanenti”.

Queste sono le regole elaborate dagli esperti: far controllare le lenti da un ottico esperto; tenerle pulite usando le soluzioni specifiche; non tenere le lenti tutta la notte; non invertirle e non scambiarle con altri; non farle entrare a contatto con l’acqua, ad esempio in piscina o sotto la doccia.

Altri consigli vengono dalle agenzie Usa, paese dove la tradizione di festeggiare Halloween è ben radicata, si raccomanda ad esempio di testare sempre i cosmetici in piccole aree della pelle prima di usarli, per verificare la presenza di allergie, e toglierli sempre prima di andare a letto.

E’ preferibile utilizzare costumi resistenti al fuoco e che non contengano sostanze coloranti pericolose.

Per i bambini italiani che dovessero imitare i coetanei anglosassoni andando di casa in casa per fare “dolcetto o scherzetto” l’Fda raccomanda di non accettare cose fatte in casa da sconosciuti, di evitare di mangiare troppi dolcetti tutti insieme e di fare attenzione ad eventuali allergeni.

“I genitori di bambini molto piccoli inoltre – si legge ancora sul sito del Cdc – dovrebbero rimuovere ogni dolcetto a rischio soffocamento, dalle gomme da masticare alle caramelle dure ad eventuali piccoli giochi che potrebbero essere stati messi nei sacchetti”.

Fonte: Ansa

Previous post

Sport agonistico per vegani, sì o no?

Next post

I vincitori di Cardio Race 2017!

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *