Gli italiani non camminano abbastanza, figuriamoci correre! Lo dice lo smartphone

camminare-nel-bosco

bunner-Cardio-RaceIl mondo cammina poco e l’Italia non fa eccezione.

Lo ha affermato il più grande studio sul tema mai fatto finora, basato sui dati ricavati dagli smartphone di oltre 700mila persone in 111 Paesi.

La media mondiale sarebbe di 5mila passi al giorno, in Italia la media è di 5.500 passi.

I ricercatori dell’università di Stanford hanno utilizzato i dati raccolti dalla app Azumio Argus, che analizza il numero di passi compiuti calcolati dall’accelerometro presente negli smartphone e trasmette in forma anonima oltre a questo dato anche età, genere, peso e altezza dell’utilizzatore. In totale sono stati processati 68 milioni di giorni di registrazione da chi ha scaricato la app.

Gli italiani, circa 5mila, che hanno partecipato, hanno fatto in media 5.296 passi. I camminatori maggiori sono risultati gli abitanti di Hong Kong, vicini ai 7mila passi, mentre le Filippine sono all’ultimo posto, con poco più di 4mila passi.

“Questo studio è mille volte più grande degli altri sul movimento – afferma Scott Delp, l’autore principale -, e riesce a seguire l’attività delle persone nella loro vita di tutti i giorni in tempo reale, mentre gli altri si basano di solito sull’attività riferita dagli stessi soggetti. Questo apre la strada a nuovi modi di fare scienza su una scala mai toccata prima”.

Dall’analisi è emerso che gli individui nei cinque Paesi dove ci sono persone che camminano molto e altre inattive, hanno il 200% di rischio in più di essere obesi rispetto a quelli con una distribuzione più uniforme.

“Messico e Usa hanno la stessa media di passi compiuti al giorno – affermano gli esperti -, ma negli Stati Uniti c’è una maggiore diversità di livelli di attività, che si riflette anche in una maggiore prevalenza di obesità”.

image_pdfimage_print






Comments are Closed