E’ estate, vespe in agguato. Che fare se veniamo punti?

puntura-vespa

Rischi

La puntura della vespa causa dolore, gonfiore e bruciore: effetti che possono scomparire entro un paio di giorni. Nei casi più gravi, però, può causare una reazione allergica, con effetti negativi sull’intero organismo. Per evitare rischi vitali, è bene intervenire con un trattamento di emergenza.

Cosa fare se si viene punti

bunner-Cardio-RaceNel caso di allergie, da riscontrare comunque dopo una seconda puntura della vespa (con la prima l’organismo tende solo a creare degli anticorpi di classe lge) il rischio è di andare in shock anafilattico, visto che il veleno dell’insetto, a contatto proprio con gli anticorpi, può determinare la rottura di cellule come i mastociti e i basofili, che a loro volta liberano delle sostanze che causano la reazione allergica. Le conseguenze possono essere gravi: dalla perdita di conoscenza alla morte. Ecco perché è doveroso l’intervento immediato del medico per la somministrazione di farmaci anti-shock come l’adrenalina. Inoltre, se si è già a conoscenza del rischio di reazione allergica, il consiglio è quello di farsi sottoporre ad un vaccino specifico e di portare con sé dell’adrenalina da iniettare autonomamente attraverso un apposito dispositivo, in modo da avere la giusta copertura fino all’arrivo al pronto soccorso.

 

www.cardiorace.it

 

image_pdfimage_print






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*