Home»Prevenzione»Nuova app per aiutare pazienti con immunodeficienze

Nuova app per aiutare pazienti con immunodeficienze

0
Shares
Pinterest Google+

IPOPI, l’Organizzazione Internazionale di Pazienti con Immunodeficienze Primarie, lancia la app PID GENIUS, sviluppata da un’organizzazione di pazienti con Immunodeficienze Primarie (PID) per essere utilizzata a livello mondiale.

Questo progetto è stato reso possibile grazie al supporto di Kedrion Biopharma.

PID GENIUS è come un “assistente personale” dei pazienti con Immunodeficienze Primarie (PID) e offre un modo semplice e dinamico per tenere traccia del trattamento, dei sintomi quotidiani, delle vaccinazioni, dei contatti e dei documenti più importanti.

PID Genius offre anche la possibilità di mostrare delle dashboard che sintetizzano le informazioni archiviate, per facilitare l’interazione tra paziente e medico.

“Ci auguriamo che con questa applicazione mobile le persone che convivono con immunodeficienze abbiano la possibilità di gestire la loro vita quotidiana e il trattamento in modo più semplice e intuitivo, e vogliamo risparmiargli la fatica di dover avere a che fare con un’enorme mole di documenti”, ha spiegato Jose Drabwell di IPOPI.

IPOPI ha sviluppato PID GENIUS con l’obiettivo di aiutare chi è affetto da immunodeficienze primarie, un gruppo di circa 300 malattie rare e croniche originate dal malfunzionamento di un componente del sistema immunitario (principalmente cellule e proteine).

A causa della specificità di queste patologie, le persone che ne soffrono necessitano di trattamento per tutta la loro vita  e hanno bisogno di consultare diversi specialisti.

PID GENIUS offre un aiuto nell’organizzare tutte le informazioni necessarie, che sono poi disponibili in ogni momento, anche in caso di emergenza.

Da molti anni Kedrion Biopharma è partner di IPOPI, cui offre il proprio supporto nelle attività orientate ad estendere la conoscenza della malattia e l’accesso alle cure per tutti i pazienti PID nel mondo.

L’app per dispositivi mobili PID GENIUS è solo l’ultima iniziativa sviluppata insieme.

“Per noi, fare innovazione significa contribuire ogni giorno a migliorare la qualità della vita delle persone che convivono con immunodeficienze primarie o con altre malattie rare”, ha dichiarato Ferdinando Borgese, Regional Commercial Director Asia, Middle East & Africa di Kedrion Biopharma.

Fonte: Ansa

Previous post

14 novembre,World Diabetes Day 2017: donne e diabete

Next post

2018, divieto vendita di sigarette in Vaticano

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *